Ufficio Relazioni con il Pubblico

Scegli tra tre diversi tipi di impostazione

Dimensione e tipo di caratteri
Caratteri standard.
Caratteri grandi.
Alta Visibilità.

Organi istituzionali

News dell'Ufficio Segreteria

REGIONE MARCHE ASSE 8 – AZIONE 23.1.2 – AREA SISMA

Sostegno alla innovazione e aggregazione in filiere delle PMI culturali e creative, della manifattura e del turismo ai fini del miglioramento della competitività in ambito internazionale e dell'occupazione

FINALITA':

L’intervento intende sostenere in modo sinergico la domanda e l’offerta di servizi da parte delle imprese culturali e creative in connessione con il manifatturiero e il turismo, laddove operazioni di concezione, sviluppo e comunicazione dei prodotti e dei servizi possano avvalersi di contenuti e professionalità della cultura e della creatività capaci di veicolare al meglio i valori e i caratteri identitari del territorio marchigiano.

L’intervento si rivolge pertanto alle imprese della filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e delle produzioni tradizionali al fine di valorizzare le intersezioni settoriali e realizzare prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, diversificazione, qualificazione dell’offerta turistico – culturale.

SOGGETTI BENEFICIARI:
Imprese culturali e creative comprese Associazioni e Fondazioni, – aventi i parametri dimensionali di PMI, in forma singola o associata tra loro e con imprese del settore turistico e manifatturiero (da un minimo di 3 ad un massimo di 6 partner).

Sono consentite reti con la partecipazione di massimo 8 partner a condizione che almeno due di questi siano micro imprese.
In ogni caso non sarà consentito che un solo partner sostenga più del 50% dei costi ammissibili.

I Beneficiari dovranno esercitare attività economica principale o secondaria rientrante nei codici ATECO 2007 di cui in Appendice A e A1.

Gli interventi dovranno essere realizzati all’interno dei Comuni che ricadono nell’area cratere e in quelli limitrofi

INTERVENTI AMMISSIBILI:

Progetti aziendali di innovazione organizzativa e gestionale

delle imprese operanti a vario titolo nell’ambito culturale e creativo (a titolo esemplificativo assetti, configurazioni, procedure, strumenti operativi e risorse umane, azioni di integrazione orizzontale e verticale, promozione, nternazionalizzazione);


  • Progetti di sviluppo di processi, prodotti e servizi innovativi

    da parte delle imprese culturali e creative in forma singola o in rete anche con le altre filiere produttive del territorio come ad esempio quelle della manifattura e del turismo, utili a migliorare l’integrazione tra il settore culturale e altri settori;


  • Progetti di investimento

    quali acquisizione di mezzi di produzione ed insediamento di nuove attività che favoriscano la ‘cross fertilization’ tra i settori interessati in spazi attrezzati pubblici e privati;


SPESE AMMISSIBILI:

ATTIVI MATERIALI:
Beni strumentali e attrezzature compresa la dotazione informatica – Beni strumentali e attrezzature (strumentazione, macchinari, impianti, hardware e spese di connessione e impianti, dotazione informatica) – Costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi direttamente imputabili alle attività svolte – Opere murarie ed assimilate (entro il limite del 20%) solo in caso di opzione De Minimis;


ATTIVI IMMATERIALI:
Beni immateriali, brevetti e consulenze o servizi equivalenti  Progettazione entro il limite del 20%  Consulenze di professionisti (gestionali, commerciali, consulenze specialistiche, marketing, internazionalizzazione, etc.)  Brevetti – licenze – Fidejussioni, spese legali, spese assicurative, spese notarili
 
Altri servizi strettamente pertinenti alla natura del progetto da finanziare
 
Programmi informatici Know-How conoscenze tecniche non brevettate concernenti
nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi

SPESE DI PERSONALE:

riconosciute forfettariamente nella percentuale del 20% del costo totale dell’investimento – Dipendente e non dipendente (contratti di natura subordinata TD e TI; co.co.co, borse dottorato, assegni di ricerca)



LIMITI DI INVESTIMENTO
:


L’importo complessivo ammesso alle agevolazioni per la realizzazione del progetto per i singoli beneficiari non può essere inferiore
a € 50.000,00 e superiore a €50.000,00,
 per gli associati non può essere inferiore a
€ 150.000,00 e superiore a €400.000,00
.


TERMINI DI AMMISSIBILITÀ DELLA SPESA:

Nell’ambito del Regolamento CE n. 1407/2013 “de minimis” saranno considerate ammissibili le spese fatturate e quietanzate a decorrere dal 01 gennaio 2017 ed entro il termine ultimo di 18 mesi dalla data del decreto di concessione del contributo. Nell’ambito del Regolamento CE n. 651/2014 e s.m.i. i progetti devono essere avviati dalle imprese partecipanti successivamente alla data di presentazione della domanda di Partecipazione e comunque al massimo entro e non oltre 30 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione di concessione delle agevolazioni.

CONTRIBUTO:
L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 50% del totale delle spese ammissibili a finanziamento erogabile nel rispetto della regola de minimis Reg. (UE) 1407/2013 o del Regolamento 651/2014.

RISORSE DISPONIBILI:
€ 4.500.000,00

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE

Dal 30/09/2019 ore 09.00 ed entro, e non oltre, il 29/11/2019 ore 13.00

« torna indietro


Documento allegato: scarica allegato

Link