Ufficio Relazioni con il Pubblico

Scegli tra tre diversi tipi di impostazione

Dimensione e tipo di caratteri
Caratteri standard.
Caratteri grandi.
Alta Visibilità.

Organi istituzionali

News dell'Ufficio Tributi

Aliquote e Scadenze IMU e TASI 2018

In arrivo la scadenza dell'acconto 2018:18 giugno

Aliquote e Scadenze IMU e TASI 2018

Le scadenze di IMU e TASI sono regolamentate dalla normativa di riferimento IMU: Articolo 9, comma 3, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 - TASI: Articolo 1, comma 688, legge 147/2013).

IMU 8 per millle
Tasi 2,5 per mille
Invariate rispetto lo scorso anno

ACCONTO (o intera imposta) SALDOIMU 18 Giugno 2018 17 Dicembre 2018
TASI 18 Giugno 2018 17 Dicembre 2018

La scadenza dell'acconto è il 16 Giugno ma cadendo di sabato è rinviata a Lunedì 18 Giugno
La scadenza del saldo è il 16 Dicembre  ma cadendo di domenica è rinviata a Lunedì 17 Dicembre

Abitazioni principali
Dall’anno d’imposta 2016 sono escluse dalla TASI le unità immobiliari destinate ad abitazione principale del possessore nonché dell’utilizzatore e del suo nucleo familiare, escluse quelle appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

In caso di immobile in locazione non è più dovuta la TASI dagli occupanti/inquilini se l’unità immobiliare è da loro destinata ad abitazione principale.

Viceversa nel caso in cui l’unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare, quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria. L’occupante versa la TASI nella misura, stabilita dal Comune nel regolamento, pari al 20 per cento dell’ammontare complessivo della TASI, calcolato applicando l’aliquota di cui ai commi 676 e 677. La restante parte è corrisposta dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare”.
In altri termini, proprietario e detentore (affittuario, conduttore, etc.) versavano la TASI in ragione della quota stabilita dal Comune e, in mancanza, nella misura rispettivamente del 80 per cento (proprietario) e del 20 per cento (detentore)
.
Relativamente all’IMU nulla è cambiato, dunque per le abitazioni di lusso (cat. A/1, A/8 e A/9), continua ad applicarsi con la detrazione di 200 euro.

« torna indietro



Link